<<<agosto 2017>>>
 lmmgvsd
31 123456
3278910111213
3314151617181920
3421222324252627
3528293031
36

    


Press area e News




NEWS
25/09/2011 - 26/09/2011
PREFETTURA DI LUCCA, il Corpo Guardie di Città firma il PROTOCOLLO d'Intesa MILLE OCCHI SULLA CITTA'
LUCCA, 22 Settembre 2011 c/o PREFETTURA (Piazza Napoleone n° 32)
Il Corpo Guardie di Città firma il PROTOCOLLO D'INTESA " MILLE OCCHI SULLA CITTA' " per sviluppare un sistema di sicurezza che integrerà le iniziative pubbliche e private nella cornice della sussidiarietà e della complementarietà.
Firmatari del documento, che servirà ad innalzare il livello di sicurezza in attuazione del progetto nazionale sulla ‘sicurezza complementare’ in collaborazione con gli istituti di vigilanza privata, saranno il Prefetto di Lucca Alessio Giuffrida, i Sindaci dei Comuni di Lucca, Viareggio, Camaiore, Pietrasanta, Forte dei Marmi e Altopascio, il Questore di Lucca e i comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato.
L’accordo prevede un piano di collaborazione informativa tra gli istituti di vigilanza e le Forze di polizia per il monitoraggio delle situazioni di interesse per la sicurezza pubblica.
Le guardie giurate, dopo avere frequentato un corso di formazione specifico, saranno messe in grado di assicurare una tempestiva e professionale trasmissione dei fatti di interesse per la sicurezza pubblica alle sale operative delle Forze dell’Ordine, senza con ciò lasciare il proprio servizio e venire meno al ruolo di vigilanza dei beni mobili ed immobili.
Verrà così potenziata la capacità di osservazione dei fatti significativi per la sicurezza pubblica, attraverso la cooperazione di personale qualificato, e si potranno ridurre ulteriormente i tempi di reazione e di intervento delle Forze di polizia, consentendo un ulteriore innalzamento degli standard di sicurezza del territorio e un altro passo in avanti a favore della sicurezza partecipata.
Obiettivo del documento, che recepisce, in ambito locale, l’analogo protocollo sottoscritto a livello centrale dal Ministero dell’Interno, dall’Anci e dalle associazioni nazionali rappresentative degli istituti di vigilanza, è sviluppare un sistema di sicurezza che integri le iniziative pubbliche e private secondo un modello basato sul principio di ‘complementarietà’ e di ‘sussidiarietà’, nel convincimento che la sicurezza dei cittadini costituisce un bene prioritario per la collettività, alla cui salvaguardia concorre sia l’azione delle istituzioni che dei privati.
Le guardie particolari giurate dipendenti dagli istituti di vigilanza privata, dopo un’apposita attività formativa svolta da qualificato personale della locale Questura, del comando provinciale dei Carabinieri e delle Polizie Municipali dei vari comuni collaboreranno con le Forze dell’ordine e senza che ciò comporti l’esercizio di pubbliche funzioni, svolgendo sia attività di osservazione che di raccolta di informazioni utili per gli operatori di polizia nella prevenzione e repressione dei reati. Ciò permetterà loro di valorizzare i propri compiti, offrendo opportunità di crescita e di arricchimento professionale oltre al riconoscimento della professionalità e delle mansioni svolte.

Links correlati :
http://www.poliziadistato.it/articolo/18224

http://www.dilucca.it/archivio-notizie/cronaca-a-attualita/659-scattano-qmille-occhi-sulla-cittaq

Per rivedere la puntata di PROFESSIONE SICUREZZA dedicata alla firma del protocollo cliccare sotto sull'immagine link correlati

Link correlati
     
stampa